06 novembre 2012

Una pasta matta, per tutte le torte salate



LA SFOGLIA GENOVESE
detta anche "Pasta Matta"
Ricetta della Tradizione Ligure
Ricetta Vegana
Ricetta Vegetariana
Ingredienti:
300 g di farina 0
4/5 cucchiai di olio extravergine di oliva
acqua tiepida
sale fino q.b.
Utensili di preparazione e presentazione
la spianatoia
il matterello
una terrina
un canovaccio
Procedimento per la preparazione
Disporre la farina a cratere sulla spianatoia, versare all'interno 3/4 cucchiai di olio evo,
 due pizzichi di sale e tanta acqua tiepida sufficiente per ottenere un impasto liscio e sodo; 
lavorarlo fortemente fino a farlo diventare morbido e soffice.


  Lasciarlo riposare dentro la terrina, sopra uno spolvero di farina, 
ricoperto da un canovaccio umido.
 Appena terminata la preparazione del ripieno della torta di verdure o di riso da cucinare, 
stendere la pasta con il matterello, sulla spianatoia infarinata, in una o più sfoglie sottilissime.


Terminare poi la torta spennellando la superficie della pasta
 con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Note:
Con questo semplice impasto (chiamato anche "Pasta Matta")
 si preparano tutte le torte salate genovesi, liguri e della Lunigiana; 
il ripieno varia in base alla stagione, ai gusti ed alle tradizioni.
Sono nate per praticità ed economia: si potevano trasportare facilmente,
 il morbido contenuto era nutriente ed appetitoso, un piatto unico che poteva essere mangiato
 facilmente anche da bambini ed anziani,
 inoltre le torte sono buone sia calde in inverno che fredde d’estate ;)
Solitamente si usa la farina bianca 0, ma le sfoglie sono ottime anche con la  
di farina integrale, di farro ecc.  
Se desiderate  una sfoglia più friabile e croccante, aggiungete un po’più di olio evo, 
io di solito ne metto circa un cucchiaio e 1/2 per ogni etto di farina.
  








All writing and images on this site ©2012 Le Cinque Erbe

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...