08 agosto 2014

Il Minestrone Genovese


Il minestrone genovese era conosciuto in tutto il mondo, come molte altre prelibatezze, grazie alle osterie che lo preparavano per i marinai delle navi ancorate nel porto di Genova. Si può aggiungere verso fine cottura della pasta secca corta come i brichetti, lo scuccusùn o del riso. Non aggiungete troppa acqua durante la cottura, il vero minestrone genovese è molto molto denso.

MINESTRONE GENOVESE
Ricetta Vegetariana e senza glutine
Ingredienti per quattro/sei persone

1 cipolla rosa
1 spicchio di aglio
2 coste di sedano
2 carote
2 patate medie, tre se volete un minestrone più denso
150 g di fagioli borlotti freschi oppure 100 g di fagioli secchi ammollati il giorno prima e lessati
200 g di cavolo secondo la stagione
150 g di fagiolini in erba
200 g di zucca e/o zucchini
200 g totali di verdura di stagione reperibile a piacere
25 g di funghi secchi, se piacciono (io li utilizzo qualche volta in inverno)
Un ciuffo di basilico
2 cucchiai di pesto
Olio extravergine di oliva
Sale fino marino



Procedimento per la preparazione

Lavate e pulite tutte le verdure. Mettete a bagno i funghi secchi. Tagliate a pezzetti la cipolla, il sedano, la carota; mettete al fuoco la pentola con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva, unite le verdure con un po’ di sale e fatele stufare dolcemente, girandole per qualche minuto; unite l’aglio tagliato finemente, le verdure rimaste, i funghi strizzati e tritati, le foglie di basilico e continuate a girare per qualche minuto. Coprite a filo, con acqua calda tutte le verdure e cuocete con il coperchio, a fuoco basso per almeno un’ora (mezz'ora nella pentola a pressione), mescolando ogni tanto e aggiungendo un pochino d'acqua se fosse necessario. 

Togliete dal fuoco e aggiungete il pesto, che non deve assolutamente cuocere. Rimestate, controllate la sapidità e servite subito.









All writing and images on this site © Le Cinque Erbe


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...